Sicurezza dei principali Sistemi Operativi a confronto

 

 

28/03/2020

 

Analizziamo più nel dettaglio i principali sistemi operativi e cerchiamo di capire le varie differenze e peculiarità varie che ognuno di essi possiede viste dal lato della sicurezza, ricordando che per i non addetti ai lavori queste differenze a prima vista potrebbero sembrare non così rilevanti anche perchè gli utenti comuni sono quasi sempre più interessati all'usabilità del sistema e dalla ricchezza di applicazioni che è possibile installare con estrema semplicità piuttosto che ad una rigida analisi che riguardi la sicurezza informatica del dispositivo adoperato, ed è per questo motivo che cercherò come sempre di parlarvi di alcuni concetti che fanno parte di questa tematica nel più semplice e comprensibile modo per essere compreso dalla maggior parte dei  lettori.

 

Dopo questa doverosa premessa chi mi segue da tempo sa bene quanto mi stia particolarmente a cuore questo tema come sa bene che in questo sito sono parecchi gli articoli scritti dal sottoscritto che cercano di sottolineare sempre l'importanza fondamentale della sicurezza informatica  soprattutto per gli utenti privati che utilizzano maggiormente i vari dispositivi per tutto ciò che a che vedere con la casa la famiglia e l'intrattenimento in genere, diversamente da chi con il computer ci deve lavorare come nelle aziende dove il problema sicurezza viene affrontato dai vari professionisti informatici che ne curano gli aspetti in maniera adeguata.

 

Detto ciò iniziamo ad analizzare il principale sistema operativo utilizzato nei computer client dalla maggior parte di utenti e cioè parliamo dei sistemi Microsoft Windows, ed a proposito di questo possiamo affermare che circa l'86% di computer presenti in rete stanno eseguendo questo sistema operativo ne deduce che a livello di pc consumer è il maggiormente utilizzato, questa caratteristica che direi è quasi ovvia considerando che la quasi totalità dei pc preassemblati in vendita ha installato una copia di Windows, e questo lo rende naturalmente il più diffuso e conosciuto.

 

 

 

 

 

Schermata di Windows 10

Oltre a questa caratteristica sicuramente evidente, Windows ne possiede altre come il fatto di essere il sistema operativo che possiede il maggior numero di applicazioni e programmi in genere, di essere quello più compatibile con la quasi totalità dei driver reperibili in rete, per dirla in breve qualsiasi periferica che noi acquistiamo avrà sempre il suo rispettivo programma che gestirà il suo funzionamento quasi sempre senza alcun problema.

Altra caratteristica non da meno è quella di essere il sistema operativo più semplice ed intuivo da utilizzare anche per gli utenti meno esperti anche se in questo senso Linux ha fatto passi da gigante vedi alcune distribuzioni come Ubuntu o Linux Mint per fare qualche esempio.

 

Detto questo osserviamo meglio Microsoft Windows dal punto di vista della sicurezza dicendo che il fatto di essere quello più utilizzato lo rende anche il più attaccato dai vari Hacker, cracker ed organizzazioni criminali in genere, infatti chi scrive virus,malware e software malevoli in genere nella maggiore e quasi totalità dei casi lo fa per attaccare sistemi  Microsoft Windows.

 

Un altro aspetto non meno importante da considerare e che i sistemi Microsoft parlando sempre di computer destinati ad uso consumer concedono  in modo predefinito all'utente l'accesso di utente amministratore e questo comporta naturalmente un rischio elevato per la sicurezza, ed infine altra caratteristica propria di questi sistemi è la semplicità con cui si può scaricare ed installare tutto quello che si vuole da qualunque sito senza alcun problema.

 

Analizziamo adesso i sistemi mac OS di Apple ed a proposito di ciò possiamo dire che sono molto meno diffusi rispetto quelli Microsoft, infatti anche per il costo più elevato sono utilizzati da una platea molto meno numerosa, inoltre sono anch'essi semplici da utilizzare e molto più stabili ed affidabili e quindi possiamo affermare che a fronte di ciò sono senza dubbio più sicuri rispetto a quelli Microsoft, aggiungendo che la derivazione strutturale di Unix di questi sistemi operativi nonchè la cura del supporto degli aggiornamenti per risolvere bug e falle varie con cui Aplle ha da sempre curato le proprie creazioni è sicuramente una garanzia di maggiore sicurezza anche se in tempi recenti Hacker, cracker e company hanno iniziato a scrivere virus e malware vari per questi sistemi operativi ma il fatto di essere molto meno diffusi come ho già detto li pone ancora in vantaggio rispetto la sicurezza dei sistemi Microsoft.

 

 

Schermata di macOS Catalina ultimo degli OS targati Apple

Passiamo adesso ad analizzare Linux dicendo a questo proposito che anch'esso deriva da Unix e quindi questa è una garanzia di stabilità e sicurezza, altra caratteristica è quella di essere poco diffuso infatti tra tutti i sistemi operativi principali parlando sempre lato client è quello meno utilizzato si stima una percentuale circa del 2,8% anche se il dato a mio avviso è sicuramente maggiore perchè come ben sappiamo la maggior parte di utenti scarica ed installa Linux dalla rete ne consegue che è quasi impossibile monitorare questo dato in maniera precisa.

 

Altra caratteristica di questo sistema operativo e sarebbe più corretto chiamarla famiglia di sistemi operativi è che presentano una qualche maggior difficoltà nell' utilizzo per sfruttare tutto il loro potenziale, questo avviene in modo più evidente se escludiamo distribuzioni come Ubuntu e derivate che sono state create apposta per venire incontro agli utenti meno esperti, ma chi conosce Linux sa bene che oltre a queste ne esistono anche altre adatte a questo scopo così come è abituato nell'utilizzo frequente o saltuario del terminale.

 

Linux è un kernel comune ad una miriade di distribuzioni somiglianti e differenti tra loro che hanno la caratteristica di stabilità,sicurezza,flessibilità, ed enorme possibilità di configurazione principalmente per due motivi fondamentali, il primo è dovuto proprio alla struttura del sistema operativo che è nato modulare, il secondo non meno importante è che il suo codice sorgente è aperto (Open Source) ne consegue che la vasta comunità di sviluppatori che lo supportano nel mondo possono correggere in tempi rapidissimi eventuali bug e malfunzionamenti vari senza avere nessuna limitazione, cosa che sarebbe impossibile da farsi con il software proprietario come quello di cui fanno parte sistemi operativi come Microsoft  Windows e macOS.

Detto questo infine aggiungo sottolineando che nei sistemi Linux l'accesso avviene quasi esclusivamente da utente semplice che può temporaneamente acquisire i diritti dell'utente Root (l'amministratore) solo per fare determinate cose in modo temporaneo digitando la password di Root da riga di comando il chè come è intuitivo capire comporta senza dubbio maggiore sicurezza.

 

Tirando le conclusioni possiamo intuire che in tema sicurezza Linux è quello senza dubbio migliore anche se per via della maggiore complessità derivata dal suo utilizzo come ad esempio la difficoltà a reperire driver che purtroppo non vengono rilasciati dai vari produttori di periferiche perchè poco diffuso, soventemente può capitare che per installare applicazioni varie o driver sia richiesto di compilare il codice sorgente di questi software è naturalmente questa operazione non è semplice per chiunque.

 

 

Schermata di Ubuntu Mate 19.10 una derivata di Ubuntu che utilizza l'ambiente grafico Mate

Ed infine terminiamo questa rassegna con qualche cenno riguardo Il sistema operativo più diffuso nei dispositivi mobili e cioè Android, questo sistema è a sua volta derivato da Linux con alcune differenze, possiamo affermare che purtroppo non è più sicuro come agli esordi per il fatto di essere largamento diffuso, infatti è divenuto ormai quello più utilizzato nei dispositibi mobili si stima oltre 88% degli smartphone, è  questo comporta come nel caso di Windows di essere preso anche maggiormente di mira dai cybercriminali.

 

Possiamo infatti dire che gli oggetti nocivi più diffusi rilevati sugli smartphone Android possono essere suddivisi in tre gruppi principali:

1) Virus trojan SMS

2) Moduli pubblicitari

3)Exploit per ottenere l'accesso root agli smartphone

Il malware è stato rilevato negli app store, sono stati rilevati parecchi programmi nocivi in Google Play, nell'app store di Amazon e in altri app store di terze parti, inoltre è stato segnalato anche un rischio sicurezza per gli utenti che svolgono il banking online.

 

Tirando le somme possiamo concludere dicendo che Linux rimane i sistema operativo più sicuro anche se vi sono ancora difficoltà per un suo utilizzo diffuso come ad esempio la mancanza di driver e qualche maggior difficoltà d'utilizzo per gli utenti meno esperti, e se poi si vuole ottenere il massimo in tema sicurezza io consiglio di svolgere le operazioni più delicate in rete come  ad esempio l'home banking, pagamenti online e cose di questo genere utilizzando una distribuzione Linux in modalità live come ad esempio Tails, che è stata rilasciata per essere impiegata proprio per questo tipo di operazioni garantendo a chi la utilizza oltre alla sicurezza anche privacy ed anonimato.

 

 

Sopra a sinistra una schermata di Android e a destra una di Linux Tails una distribuzione che garantisce sicurezza ed anonimato