Perchè  il software Open Source è una risorsa!

 

 

 

05/12/2019 

 

In questo articolo vediamo perchè  il software Open Source è una risorsa ed i vantaggi che ne derivano dal suo utilizzo, in quanto possiede alcune peculiarità abbastanza vantaggiose a mio avviso non solo per chi usa il computer a casa ma anche nelle aziende dove il risparmio ed i costi contenuti sono  sicuramente un aiuto fondamentale per operare in un mercato sempre più globalizzato e competitivo.

 

 

1) È gratuito:

Questa è una delle caratteristiche principali che rende l'Open Source appetibile a qualsiasi tipologia di utenza, infatti non ha nessun costo per licenze ed aggiornamenti, gli unici costi dal suo utilizzo sono quelli dovuti per personalizzazione, amministrazione e manutenzione, in pratica si paga solo se vi è un supporto dedicato, altrimenti è tutto gratuito.

Si stima un risparmio del 50% rispetto il software proprietario.

 

2) Qualità:

Questa è un altra peculiarità dell'Open Source in quanto numerosi enti tra cui università, enti pubblici, fondazioni ed organizzazioni contribuiscono al suo sviluppo senza logiche di mercato ma ponendosi come unico obiettivo la qualità.

 

3) La sicurezza:

È risaputo che i sistemi operativi derivati da Unix si sono sempre distinti per questa caratteristica, questo perchè strutturalmente sono già nati più sicuri, e quindi maggiormente conosciuti ed utilizzati in contesti dove la sicurezza è fondamentale al punto tale da essere un punto di riferimento per aziende, enti, ed organizzazioni e chiunque necessità di questa prerogativa.

 

4 ) Flessibilità, adattabilità e personalizzazione:

La natura a “sorgenti aperti” del software Open Source permette personalizzazioni dell’applicativo impossibili con software proprietario. L’impiego di “standard aperti“ permette la collaborazione con numerosi software di terze parti, senza restrizioni. Le applicazioni Open Source sono spesso disponibili per vari Sistemi Operativi tra i quali: Windows ™ , MacOSX ™, Linux, Unix, BSD ecc.

 

 

 

 

 

 

 Le mie considerazioni finali

 

 

 

 

Dopo avervi descritto le innumerevoli qualità e vantaggi che offre l'Open Source ed il Free Software Vorrei fare alcune considerazioni in merito, soffermandomi non solo a quanto appena sopra descritto, mettendo in risalto una cosa a mio avviso fondamentale, e cioè sui benefici che si potrebbero ottenere nel mondo della pubblica amministrazione e soprattutto nelle scuole nel settore educativo e didattico in genere dove il consistente risparmio dei costi delle licenze per l'acquisto del software proprietario potrebbero essere utilizzati per vari scopi come ad esempio il rinnovamento dell'hardware o l'ampliamento di quello esistente che permetterebbe per dirla in modo più semplice più computer nelle scuole e magari un maggior numero di docenti formati che potrebbero preparare in modo più efficace ed innovativo i nostri giovani per affrontare le sfide sempre più difficili che questo mondo di oggi globalizzato ci presenta.

 

Linux rimane a mio avviso una opportunità ed una risorsa da prendere sempre maggiormente in considerazione per le sue qualità e caratteristiche, ne cito qualcuna come ad esempio il fatto di poter essere impiegato anche in computer meno recenti dal punto di vista hardware oltre alla sua versatilità e la quantità di software di cui dispone permettendo ad una platea sempre più vasta di utilizzatori di poterne trarre benefici a tutti gli effetti senza alcuna controindicazione.

 

I sistemi operativi GNU/LINUX  stanno cambiando le sorti dell'economia in paesi come la Cina o l'India, che hanno accelerato in modo vertiginoso il loro sviluppo proprio grazie all'uso di questi sistemi ed altri paesi come il Brasile e la Russia adottano questo software per vari servizi della pubblica amministrazione risparmiando già i costi dell'utilizzo del software proprietario.

 

 

In basso vi ripropongo la visione di questo film documentario già inserito nella pagina" Storia di Linux" girato in Italia nel 2004 sotto la direzione di Arturo Di Corinto.

Vi si possono vedere i protagonisti del mondo del software libero e dell'open source ripercorrere le tappe della "rivoluzione" negli ultimi anni, raccontare le esperienze internazionali, in Sudamerica e in Europa, le pressioni del mercato e le iniziative di valore sociale, il ruolo del software libero nella pubblica amministrazione e nell'istruzione.

 

 


Commenti: 0